Crea sito

Mese: Ottobre 2017

Lo scrittore del mese (Ottobre ’17)

Lo scrittore del mese (Ottobre’17)

 

E per questo primo post di inaugurazione della rubrica Lo scrittore del mese, dedichiamo al mese di Novembre (grazie anche al fatto che proprio questo mese è uscito il suo ultimo libro), avrete tutti capito di chi si parla, al famoso ed amato

DAN BROWN.

Scrittore statunitense, famoso per i suoi libri Thriller, che voi tutti conoscete, spopola qui in Italia con il suo celebre Il codice Da Vinci. Ma sapete da dove nasce tutta questa passione per gli enigmi?

Sembra che sua madre fosse molto religiosa e lo portasse, insieme al padre poiché sono una famiglia molto unita,  spesso nei weekend presso un lago per delle preghiere; il padre sembra, invece, che fin da piccolo allenasse la sua mente con anagrammi e caccie al tesoro che venivano organizzate in occasione di compleanni e festività varie: per esempio i fratelli Brown, in occasione del Natale, erano soliti trovarsi i regali da soli, anche dovendo girare per la città.

Praticamente una vita divisa tra Scienza e Religione, esattamente la stessa cosa che traspare poi dai suoi capolavori.

La sua fantasia fa si che i suoi personaggi vivano avventure sempre diverse, ma soprattuto nella saga dello studioso e ricercatore Robert Langdon, probabilmente questo scrittore trasferisc, all’interno del suo personaggio, quella che è unpo’ la sua vita.

Ora ragazzi, non vi resta che leggere le sue opere. Per ora vi lascio qui sotto alla recensione de Il codice Da Vinci.

Buonissime Letture!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Lo scrittore del mese (Ottobre ’17)

October Monthly Recap ’17

October Monthly Recap ’17

Buongiorno a tutti ragazzi,

siamo qui oggi riuniti per fare un Recap mensile: in questo caso, visto che il mio blog è nato a metà Ottobre, un Recap breve ma intenso e pieno di nuove avventure.

In questi pochi giorni insieme (15 per l’esattezza) abbiamo letto più generi diversi e più autori, ma a voi cosa è piaciuto? A me piace spaziare nei generi diversi; nel complesso tutte le storie sono per me un’avventura sempre nuove e diversa.

Fatemi sapere tutti i vostri commenti e i libri che invece avete letto questo mese!

Nel frattempo vi auguro buone letture, come sempre, miei cari lettori…

E ora VIA al Recap!!

 

 

Pubblicato in Monthly Recap | Commenti disabilitati su October Monthly Recap ’17

E’ una specie di magia

E' una specie di magia - Daniela Grandi

Amiche fin dal liceo, all'età di 40 anni, Lucia e Sandra si ritrovano a fantasticare su come era la loro vita all'età di 18 anni, quando l'unico pensiero potevano essere i compiti in classe e la popolarità mancata. Una piccola magia in una sera d'estate però, le riporta indietro proprio per dar loro l'opportunità di rivivere i bei vecchi tempi. Il fulmine le rimanderà agli ultimi giorni di liceo degli anni ottanta, prima delle vacanze di natale e loro ne aprofitteranno per concedersi la gioia di vivere dei momenti mai vissuti a causa della loro timidezza. Amori, feste, tirate fino a tardi, litigate con i genitori e con i professori: quella che si dice una vera gioventù vissuta, fino a pensare di poter cambiare qualcosa nel passato per migliorare il futuro. Ma potranno davvero fare una cosa simile? E poi come faranno a ritornare a casa, alla loro routine e alle loro famiglie?

Estratto:

“Anche a lei a volte si sentiva come quegli alberi: immobilizzata e prigioniera. Con tutta se stessa avrebbe voluto tornare al tempo in cui ogni decisione dipendeva esclusivamente da lei: andare, dormire, sognare, partire o restare. Tornare alla gioventù, ecco. Non per le rughe, i primi capelli grigi, il sedere in lotta con la forza di gravità. No, non per quello. Ma per un po' di libertà, di innocenza, ingenuità.”

Recensione:

Il libro di Daniela Grandi già dalle prima pagine si capisce che è uno di quei libri da ragazzi, che risulta davvero tanto tanto leggero! Forse nemmeno da leggere in spiaggia prestandogli poca attenzione. Uno di quei libri che forse leggevo a quindici anni, e lo consiglio proprio alle lettrici di quell'età.

La storia è molto semplice e si capisce subito che dietro ad essa non c'è chissa quale studio piuttosto che programmazione degli eventi, sembra un po' un libero sfogo della nostra mente e dei nostri sogni. Alla fine penso sia molto comune il sogno di tornare all'età del liceo per rivivere al meglio pezzi della nostra vita che non sono andati come noi volevamo.
Anche l'idea del ritorno non è nuova e originale, anzi forse campata un po' in aria. In pratica sarebbe potuto essere un discreto libro solo se studiato un po' meglio. Ma probabilmente questo non era l'intento dell'autore.

Buona lettura a tutte/i voi!

Le case degli altri

Le case degli altri - Jodi Picoult

Questo libro spettacolare racconta la storia di Jacobe e della sua vita alquanto particolare: fin da quando era piccolo gli venne diagnosticata la sindrome di Asperger, uno dei livelli più alti di raggiungimento dell'autismo, che non lo rende meno inteligente degli altri, anzi il suo livello di QI è anche più alto del normale e la sua memoria fotografia è talmente sviluppata da fargli ripetere a memoria cose lette una volta sola. Il difetto di questa malattia è che rende il mondo incomprensibile agli occhi di Jacobe; lui capisce quello che gli viene detto ma solo in senso letterale e ei sentimenti e gli statai d'animo delle persone per lui sono cose completamente sconosciute. Per stare bene lui ha bisogno di sottostare alle regole in ogni situazione (che sia a scuola o a casa) e di programmare tutto nei minimi secondi. Una vita davvero dura e ripetitiva per la madre Emma e il fratellino Theo, che vedono la loro intera vita sottostare alle regole della vita di Jacobe sempre e comunque.
Jessy è la sua insegnante di abilità sociali, nonchè sua amica: lei lo aiuta a capire e a comprendere come bisogna comportarsi con le persone in ogni situazione. Di cosa bisogna parlare e in che momento, come interpretare le espressioni durante una conversazione e a leggere sotto le righe dei comportamenti altrui. Ma un giorno Jacobe andando verso casa sua per la loro solita lezione, trova qualcosa di sconvolgente tanto da far ritorno a casa completamente sporco di sangue e preso dal panico a tal punto da non riuscire ad uscire dal suo mondo per qualche giorno.
Che cosa sarà successo nelle ore precedenti?

Estratto:

“Ho conosciuto molti genitori di ragazzi che si collocano nel punto più basso dello spettro autistico, ragazzi diametralmente opposti a Jacob e alla sua forma di Asperger. Dicono che sono fortunata ad avere un figlio tanto loquace, dotato di un'intelligenza così acuta, capace di smontare il forno a microonde rotto e di rimetterlo in funzione nel giro di un'ora. Pensano che non ci sia disgrazia peggiore dell'avere un figlio chiuso nel suo mondo, ignaro che ne esista un altro più vasto da esplorare. Ma provate ad avere un figlio chiuso nel suo mondo che tuttavia vuole stabilire un contatto. Un figlio che prova a essere come tutti gli altri, ma in realtà non sa come fare.”

Commento:

Stupendo e coinvolgente. Ecco le parole che utilizzo per descivere il libro della Picoult che ancora una volta mi tiene legata fin dalle prima pagine. La sua scrittura non ha nulla di particolare, ma come tutti sappiamo è ciò che è semplice che ci stupisce ed infatti la sua scrittura semplice, quotidiana, attuale e comprensibile, fa si che il libro risulti una vera esplosione di passione. Con la Picoult vi verrà difficile uscrire di casa, quindi prima di immergervi in un suo libro salutate amici e parenti per qualche giorno. Trovo ogni sua opera una vera connessione tra la storia avvincente e originale che trova per ogni avventura e la straordinaria empatia che crea con i suoi personaggi, che sono soliti vivere vite non quotidiane per tutti.
In questo caso vi sarà più facile, leggendo, mettervi nei panni di Emma, la mamma di Jacobe, e capire realmente quanto possa essere difficile e frustrante dare tanto ma non ricevere mai nulla in cambio mai, ma non per cattiveria, semplicemente perchè date tutto ad una persona che non capirà mai il vostro enorme sforzo. La forza di questa donna raccontata dalla Picoult è davvero immensa e vi farà sentire davvero piccoli al confronto. Unica pecca (ma ovviamente voluta dalla scrittrice) è il taglio netto della fine che non fa intuire nulla e vi lascerà a bocca asciutta per un bel pezzo credetemi.

Buona lettura a tutte/i voi!

Ogni giorno come fossi bambina

Ogni giorno come fossi bambina - Michela Tilli

Arianna è una ragazza nel pieno della sua adolescenza: non essere magra e bella come le sue compagne la porta a chiudersi sempre di più e a trovare un mondo alternativo dove poter essere apprezzata per quello che è. Il mondo di internet con il suo blog dove lei racconta cose le succede nella sua vita quotidiana e parla delle sue letture un po' ricercate e mai scontate. A causa di una punizione dei suoi genitori, però, si ritrova a fare compagnia ad una signora anziana un po' burbera e scontrosa, ma con un segreto troppo grande che nemmeno lei riesce a tenere troppo nascosto. Dentro ad une vecchia credenza, l'anziana Argentina, nasconde una scatolina di metallo che contiene all'interno delle lettere di un uomo di nome Rocco, che vengono inviate da Grassano, il vecchio paesino dove abitava da giovane Argentina. Dopo la scoperta di quel segreto ad Argentina sale la voglia di tornare al suo paese e vedere con i suoi occhi i racconti dei cambiamenti avvenuti raccontati da Rocco. Ma forse non sa davvero che cosa la sta aspettando a Grassano.

Estratto:

“La busta era azzurrina, l'indirizzo scritto a mano. Il mittente, un certo Rocco Pace, di Grassano. La vecchia rompiscatole sarebbe stata felice di ricevere una lettera dal suo paese. Tenendo l'involto tra le ginocchia aprì lo zaino e vi ficcò tutto dentro. Fu sorpresa di trovarsela lì davanti, nell'ingresso, carica come una molla pronta a scattare. Sembrava infuriata. Gli occhi grandi fuori dalle orbite, le davano l'aspetto di uno di quei cagnetti da salotto che si arrabbiano per niente. “Quanto ci hai messo?”.”

Commento:

La storia è davvero bella, devo ammetterlo; non è facile trovare un bel racconto con una protagonista così inusuale con un'anziana, perché non è semplice per nessuno immedesimarsi nella vita di una persona che ora davanti a se ha solo l'ignoto e un passato da ricordare. Ma questa storia è davvero commovente: i ricordi di un passato che riaffiorano vivi nella mente e ti fanno pensare a tutto ciò che hai fatto detto che avresti potuto fare e dire e che hai lasciato svanire come nuvole. Ti porti dentro solo rimpianti che sai che di lì a poco spariranno, e invece no! Argentina prende la sua paura e la affronta come se fosse un adolescente alle prime armi e decide di non lasciarsi nessun rimpianto alle spalle, con l'aiuto della sua giovane amica Arianna. La scrittura di questo libro, poi, è così semplice che la lettura viene davvero da sé: molto scorrevole e con descrizioni semplici e opportune al momento giusto. Sembra davvero un libro studiato nei piccoli dettagli per far suscitare le emozioni giuste al momento giusto. Leggetelo e fatelo leggere, anche per comprendere un po' un'età che verrà da sé e che dovremmo affrontare senza esperienza: in questo caso leggere ci può dare l'input giusto per portare avanti la nostra età nel migliore dei modi.

Buona lettura a tutte/i voi!

Una blogger per amica

Ciao lettori, si parte!

Come vi annunciavo, abbiamo deciso di leggere i libri di Rory di cui trovate l’elenco QUI; li leggeremo insieme, verranno recensiti sui tre blog e insieme li potremmo commentare e ne potremmo discutere, come un vero gruppo di lettura!

Ovviamente, noi che siamo nuove in questo mondo, collaboreremo con due blog per questo gruppo di lettura:

Rispetto all’organizzazione precedente si è deciso di cambiare la modalità di iscrizione, spostando tutto su Facebook, nel gruppo Una blogger per amica (ma nel caso non abbiate face non vi preoccupare dopo vi spiegheremo come fare).

Regole per partecipare:

Per partecipare dovete commentare questo post comunicandoci la vostra partecipazione e lasciandoci la vostra mail per potervi informare dei libri scelti, delle tempistiche etc.. In caso non abbiate FB, potete scegliere la  preferenza sul libro da leggere sui blog. Alla fine verranno fatti i conteggi e vi verrà comunicato il libro vincitore.

Sondaggio:

La nuova lettura sarà da scegliere tra questi 3 libri:

  1. Shining di Stephen King
  2. Walden ovvero Vita nel bosco di Henry Thoreau
  3. Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez

 Ora tocca a voi scegliere il libro che volete leggere!

Nel frattempo miei cari

Buona lettura a tutti/e voi!

The Rory Gilmore reading list

 

Buongiorno a tutti mie care lettrici e miei cari lettori

a breve apriremo le porte al nuovo gruppo di lettura che prevederà la lettura della famosissima Rory Gilmore reading list!

Solo io mi sono sempre chiesta quanti libri abbia mai letto il suo personaggio e quali?

A quanto pare no! E soprattutto siamo riusciti a trovare un reperto storico: la sua lista di libri cheverrà pubblicata qui sotto!

Dategli uno sguardo che a breve (molto breve) partiremo..

Rory Gilmore reading list:

  1. 1984 di George Orwell
  2. …e l’uomo creò Satana di Jerome Lawrence e Robert E. Lee
  3. 31 canzoni di Nick Hornby
  4. A ciascuno il suo corpo di Mary Rodgers
  5. A meno che di Carol Shields
  6. A sangue freddo di Truman Capote
  7. A spasso con Daisy di Alfred Uhry
  8. Acque del sud di Ernest Hemingway
  9. Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll
  10. Alta fedeltà di Nick Hornby
  11. Amabili resti di Alice Sebold
  12. Amatissima di Toni Morrison
    13. Amleto di William Shakespeare
    14. Angeli a colazione di Dawn Powell
    15. Anna dei miracoli di William Gibson
    16. Anna Karenina di Lev Tolstoj
    17. Arancia meccanica di Anthony Burgess
    18. Aspettando Godot di Samuel Beckett
    19. Autobiografia di un volto di Lucy Grealy
    20. Avere e non avere di Ernest Hemingway
    21. Babe maialino coraggioso di Dick King-Smith
    22. Balle! E tutti i ballisti che ce le stanno raccontando di Al Franken
    23. Balzac e la piccola sarta cinese di Dai Sijie
    24. Bambi di Felix Salten
    25. Bel Canto di Ann Patchett
    26. Beowulf di Seamus Heaney
    27. Biancaneve e i sette nani di F.lli Grimm
    28. Biografie di Winston Churchill
    29. Bitch rules di Elizabeth Wurtzel
    30. Brick Lane di Monica Ali
    31. Bridgadoon di Alan Jay Lerner
    32. Bushismi: saggezza e umorismo involontario del 43° presidente degli USA di Jacob Weisberg
    33. Café Julien di Dawn Powell
    34. Camera con vista di E. M. Forster
    35. Candido di Voltaire
    36. Canto di Natale di Charles Dickens
    37. Carrie di Stephen King
    38. Ce l’hai il paracadute? di Richard Nelson Bolles
    39. Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez
    40. Che fine ha fatto Baby Jane? di Henry Farrell
    41. Chi ha paura di Virginia Woolf? di Edward Albee
    42. Chi ha spostato il mio formaggio? di Spencer Johnson
    43. Christine. La macchina infernale di Stephen King
    44. Cime tempestose di Emily Brontë
    45. Come funzionano le cose di David Macaulay
    46. Come il Grinch Rubò il Natale di Dr.Seuss
    47. Comma 22 di Joseph Heller
    48. Contrattacco: la guerra non dichiarata contro le donne di Susan Faludi
    49. Cujo di Stephen King
    50. Cuore di tenebra di Joseph Conrad
    51. Daisy Miller di Henry James
    52. Dalla parte di Swann di Marcel Proust
    53. David Copperfield di Charles Dickens
    54. Deenie di Judy Blume
    55. Delitto e Castigo di Fedor Dostoevskij
    56. Don Chisciotte di Miguel de Cervantes
    57. Dove filtra la luce di M. J. Hyland
    58. Due giorni alla fine di Tony Vigorito
    59. Eleanor Roosevelt di Blanche Wiesen Cook
    60. Eloise di Kay Thompson
    61. Emily la stramba di Roger Reger
    62. Emma di Jane Austen
    63. Enciclopedia marrone di Donald J. Sobol
    64. Enrico IV parte I di William Shakespeare
    65. Enrico IV parte II di William Shakespeare
    66. Enrico V di William Shakespeare
    67. Espiazione di Ian McEwan
    68. Ethan Frome di Edith Wharton
    69. Etica di Spinoza
    70. Eva Luna di Isabel Allende
    71. Fahrenheit 451 di Ray Bradbury
    72. Fahrenheit 9/11 di Michael Moore
    73. Fat land. Il paese dei ciccioni di Greg Critser
    74. Febbre romana, racconti di Edith Wharton
    75. Festa mobile di Ernest Hemingway
    76. Fiesta di Ernest Hemingway
    77. Finnegan’s Wake di James Joyce
    78. Fiori per Algernon di Daniel Keyes
    79. Foglie d’erba di Walt Whitman
    80. Frankenstein di Mary Shelley
    81. Franny e Zooey di J. D. Salinger
    82. Furore di John Steinbeck
    83. Galapagos di Kurt Vonnegut
    84. Gidget di Fredrick Kohner
    85. Giovedì mi ucciderai di Gregory McDonald
    86. Gira magica ruota di Dawn Powell
    87. Giulio Cesare di William Shakespeare
    88. Gli ammutinati del Bounty di Charles Nordhoff e James Norman Hall
    89. Grandi speranze di Charles Dickens
    90. Guerra e pace di Leo Tolstoy
    91. Harry Potter e il calice di fuoco di J. K. Rowling
    92. Harry Potter e la pietra filosofale di J. K. Rowling
    93. Helter Skelter. Storia del caso Charles Mansondi Vincent Bugliosi e Curt Gentry
    94. Holidays on Ice: Storie di David Sedaris
    95. I demoni di Fyodor Dostoyevsky
    96. I diari di Sylvia Plath
    97. I fratelli Bielski di Peter Duffy
    98. I miei martedì col professore di Mitch Albom
    99. I peccati di Peyton di Grace Metalious
    100. I poemi di Anne Sexton
    101. I racconti di Canterbury di Chaucer
    102. I ragazzi della 56esima strada di S. E. Hinton
    103. I segreti della Casa Bianca di Ron Suskind
    104. I sonetti di William Shakespeare
    105. I sublimi segreti delle Ya-Ya Sisters di Rebecca Wells
    106. I vangeli gnostici di Elaine Pagels
    107. Il buio oltre la siepe di Harper Lee
    108. Il buon soldato di Ford Maddox Ford
    109. Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini
    110. Il cavaliere della valle solitaria di Jack Schaefer
    111. Il Celebre Ranocchio Saltatore della Contea di Calaveras di Mark Twain
    112. Il circolo della fortuna e della felicità di Amy Tan
    113. Il codice Da Vinci di Dan Brown
    114. Il codice dei Wooster o Jeeves non si smentisce di P.G. Wodehouse
    115. Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas padre
    116. Il corvo di Edgar Allan Poe
    117. Il crogiuolo di Arthur Miller
    118. Il cucciolo di Marjorie Kinnan Rawlings
    119. Il declino dell’impero Whiting di Richard Russo
    120. Il diario di Anna Frank di Anna Frank
    121. Il diario di una tata di Emma McLaughlin
    122. Il dio delle piccolo cose di Arundhati Roy
    123. Il filo del rasoio di W. Somerset Maugham
    124. Il giovane Holden di J. D. Salinger
    125. Il gobbo di Notre Dame di Victor Hugo
    126. Il Gospel secondo Judy Bloom
    127. Il Grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald
    128. Il Grinch di Dr. Seuss
    129. Il gruppo di Mary McCarthy
    130. Il laureato di Charles Webb
    131. Il leone, la strega e l’armadio di C.S. Lewis
    132. Il maestro e Margherita di Mikhail Bulgakov
    133. Il mago di Oz di Frank L. Baum
    134. Il maratoneta di William Goldman
    135. Il meraviglioso mago di OZ di Frank L. Baum
    136. Il mio mondo è qui: novelle di Dorothy Parker
    137. Il mondo nuovo di Aldous Huxley
    138. Il nome della rosa di Umberto Eco
    139. Il nostro comune amico di Charles Dickens
    140. Il nudo e il morto di Norman Mailer
    141. Il padrino di Mario Puzo
    142. Il petalo cremisi e il bianco di Michel Faber
    143. Il Piccolo Villaggio dei Sopravvissuti, una Storia Vera di Peter Duffy
    144. Il processo di Franz Kafka
    145. Il ranocchio saltatore di Mark Twain
    146. Il risveglio di Kate Chopin
    147. Il ritorno del re di J. R. R. Tolkien
    148. Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde
    149. Il secondo sesso di Simone de Beauvoir
    150. Il signor Proust di Celeste Albaret
    151. Il signore delle mosche di William Golding
    152. Il violinista sul tetto di Joseph Stein
    153. Indietro nel tempo di Jack Finney
    154. Inferno di Dante
    155. Ironweed di William Kennedy
    156. Jane Eyre di Charlotte Brontë
    157. Johnson di John P. McGowan
    158. Kitchen Confidential. Avventure gastronomiche a New York di Anthony Bourdain
    159. L’Acid Test al Rinfresko Elettrikodi Tom Wolfe
    160. L’amante di lady Chatterley di D. H. Lawrence
    161. L’amico comune di Charles Dickens
    162. L’anno del pensiero magico di Joan Didion
    163. L’arte del romanzo di Henry James
    164. L’arte della guerra di Sun Tzu
    165. L’età dell’innocenza di Edith Wharton
    166. L’Iliade di Omero
    167. L’ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon
    168. L’omonimo di Jhumpa Lahiri
    169. L’opera struggente di un formidabile genio di Dave Eggers
    170. L’opposto del fato: un libro di riflessioni di Amy Tan
    171. L’oracolo della notte di Paul Auster
    172. L’ultimo degli uomini di Margaret Atwood
    173. L’urlo e il furore di William Faulkner
    174. La Caduta dell’Impero di Atene di Donald Kagan
    175. La calunnia di Lillian Hellman
    176. La campana di vetro di Sylvia Plath
    177. La capanna dello zio Tom di Harriet Beecher
    178. La casa degli spiriti di Isabel Allende
    179. La casa di sabbia e nebbia di Andre Dubus III
    180. La città bianca e il Diavolo di Erik Larson
    181. La commedia degli errori di William Shakespeare
    182. La compagnia dell’anello di J. R. R. Tolkien
    183. La crociata dei bambini di Kurt Vonnegut
    184. La cugina Bette di Honorè de Balzac
    185. La custode di mia sorella di Jodi Picoult
    186. La disfatta del genere di Judith Butler
    187. La divina commedia di Dante Alighieri
    188. La donna che leggeva canzoni di Lisa Tucker
    189. La dottrina dell’1 per cento. La guerra al terrore e la pericolosa strategia dell’amministrazione Bush di Ron Suskind
    190. La fiera delle vanità di William Makepeace Thackeray
    191. La figlia della fortuna di Isabel Allende
    192. La fonte meravigliosa di Ayn Rand
    193. La fortezza della solitudine di Jonathan Lethem
    194. La giungla di Upton Sinclair
    195. La Guerra Archidamica di Donald Kagan
    196. La Guerra del Peloponneso di Donald Kagan
    197. La leggenda di Bagger Vance di Steven Pressfield
    198. La lettera scarlatta di Nathaniel Hawthorne
    199. La lotteria di Shirley Jackson
    200. La metamorfosi di Franz Kafka
    201. La mia Africa di Karen Blixen aka Isak Dinesen
    202. La mia casa è lontana di Dawn Powell
    203. La mia vita, la mia storia di Hillary Rodham Clinton
    204. La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo di Audrey Niffenegger
    205. La notte dell’oracolo di Paul Auster
    206. La notte di Elie Wiesel
    207. La piccola Dorrit di Charles Dickens
    208. La piccola fiammiferaia di Hans Christian Andersen
    209. La ragazza interrotta di Susanna Kaysen
    210. La rana saltatrice di Mark Twain
    211. La scelta di Sophie di William Styron
    212. La signora Dalloway di Virginia Woolf
    213. La Storia dei Tre Orsi di Alvin Granowsky
    214. La storia della mia vita di Helen Keller
    215. La strada di Swann di Marcel Proust
    216. La tela di Carlotta di E. B. White
    217. La tenda rossa di Anita Diamant
    218. La tragedia del Bounty di Charles Nordhoff e James Norman Hall
    219. La valle delle bambole di Jacqueline Susann
    220. La veglia per Finnegan di James Joyce
    221. La vita segreta delle api di Sue Monk Kidd
    222. L’abbazia di Northanger di Jane Austen
    223. L’ammutinamento del Bounty di Charles Nordhoff
    224. Le allegre comari di Windsor di William Shakespeare
    225. Le anime morte di Nikolaj Gogol’
    226. Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain
    227. Le avventure di Stuart Little di E. B. White
    228. Le cascate del cuore di Richard Russo
    229. Le ceneri di Angela di Frank McCourt
    230. Le cinque persone che incontri in cielo di Mitch Albom
    231. Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay di Michael Chabon
    232. Le nevi del Kilimanjaro di Ernest Hemingway
    233. Le sorelle Hunt di Elisabeth Robinson
    234. Le vergini suicide di Jeffrey Eugenides
    235. Leggere Lolita a Tehran di Azar Nafisi
    236. L’eterna primavera della speranza – Rita Hayworth e la redenzione di Shawshankr racconto contenuto in Stagioni diverse di Stephen King
    237. Lettere a un giovane poeta di Rainer Maria Rilke
    238. Lettere: fiaba epistolare in lipogrammi progressivi di Mark Dunn
    239. Lisa e David di Theodore Isaac Rubin
    240. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon
    241. Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di Robert Luois Stevenson
    242. Love Story di Erich Segal
    243. Macbeth di William Shakespeare
    244. Madame Bovary di Gustave Flaubert
    245. Mattatoio n. 5 di Kurt Vonnegut
    246. Me parlare bello un giorno di David Sedaris
    247. Memorie del Generale W. T. Sherman di William Tecumseh Sherman
    248. Memorie di Ernest Hemingway
    249. Memorie di una ragazza per bene di Simone de Beauvoir
    250. Meno di zero di Bret Easton Ellis
    251. Mentre morivo di William Faulkner
    252. Middlesex di Jeffrey Eugenides
    253. Moby Dick di Herman Melville
    254. Moliere: la biografia di Hobart Chatfield Taylor
    255. Monsieur Proust di Celeste Albaret
    256. Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller
    257. Mrs. Dalloway di Virginia Woolf
    258. My Lai Vietnam di Seymour M. Hersh
    259. Narrativa completa di Dorothy Parker
    260. Noi siamo infinito di Stephen Chbosky
    261. Notre Dame de Paris di Victor Hugo
    262. Novelle di Dawn Powell
    263. Ogni cosa è illuminata di Jonathan Safran Foer
    264. Oliver Twist di Charles Dickens
    265. Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen
    266. Otello di William Shakespeare
    267. Pace separata di John Knowles
    268. Parla, ricordo di Vladimir Nabokov
    269. Passaggio in India di E.M. Forster
    270. Paura e disgusto a Las Vegas di Hunter S. Thompson
    271. Peyton Place di Grace Metalious
    272. Piccole donne di Louisa May Alcott
    273. Pigmalione di George Bernard Shaw
    274. Pinocchio di Carlo Collodi
    275. Please kill me. Il punk nelle parole dei suoi protagonisti di McNeil and Gillian McCain
    276. Poesie di Emily Dickinson di Emily Dickinson
    277. Proprietà di Valerie Martin
    278. Qualcuno volò sul nido del cuculo di Ken Kesey
    279. Quando ho imparato a respirare sott’acqua di Julie Orringer
    280. Quando l’imperatore era un dio di Julie Otsuka
    281. Quattrocento di James Mckean
    282. Quel Pazzo Venerdì di Mary Rodgers
    283. Quell’anno a scuola di Tobias Wolff
    284. Quelle Due di Lillian Hellman
    285. Questione di genere. Il femminismo e la sovversione dell’identità di Judith Butler
    286. Questioni di Genere di Judith Butler
    287. R come rancore di Sue Grafton
    288. Racconti 1930-1942 di Dawn Powell
    289. Racconto di due città di Charles Dickens
    290. Ragazze interrotte di Susanna Kaysen
    291. Ragazzo da parete di Stephen Chbosky
    292. Ragione e sentimento di Jane Austen
    293. Raperonzolo di F.lli Grimm
    294. Rebecca: la prima moglie di Daphne du Maurier
    295. Riccardo III di William Shakespeare
    296. Riccioli d’Oro e i tre orsi di Alvin Granowski
    297. Rita Hayworth di Stephen King
    298. Romeo e Giulietta di William Shakespeare
    299. Rosemary’s Baby di Ira Levin
    300. Sacred Time di Ursula Hegi
    301. Santuario di William Faulkner
    302. Scambi di genere: identità, sesso, desiderio di Judith Butler
    303. Seabiscuit di Laura Hillenbrand
    304. Sette mari tredici fiumi di Monica Ali
    305. Sexus di Henry Miller
    306. Shining di Stephen King
    307. Siddhartha di Hermann Hesse
    308. Sonetti dal portoghese di Elizabeth Barrett Browning
    309. Songbook di Nick Hornby
    310. Stagioni diverse di Stephen King
    311. Stecchiti: le vite curiose dei cadaveri di Mary Roach
    312. Sto con la Band di Pamela des Barres
    313. Storia del decline e della caduta dell’impero romano di Edward Gibbon
    314. Stravaganza di Gary Krist
    315. Strega: cronache dal regno di Oz in rivolta di Gregory Maguire
    316. Stuart Little di E. B. White
    317. Stupori di Ann Patchett
    318. Sulla strada di Jack Kerouac
    319. Sybil di Flora Rheta Schreiber
    320. Taccuino di un vecchio porco di Charles Bukowski
    321. Tanto vale vivere: racconti e poesie di Dorothy Parker
    322. Tenera è la notte di F. Scott Fitzgerald
    323. The Dirt: Confessioni della band più oltraggiosa del rock di Tommy Lee
    324. The Golden Spur di Dawn Powell
    325. Tu qui vivrai di Peter Duffy
    326. Tutti i racconti e le poesie di Edgar Allan Poe
    327. Ulisse di James Joyce
    329. Un albero cresce a Brooklyn di Betty Smith
    329. Un fulmine a ciel sereno e altri saggi di Mary McCarthy
    330. Un tempo per nascere di Dawn Powell
    331. Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams
    332. Un’isola di stranieri di Andrea Levy
    333. Una banda di idioti di John Kennedy Toole
    334. Una giornata di Ivan Denisovic di Aleksandr Isaevic Solzenicyn
    335. Una paga da fame. Come (non) si arriva alla fine del mese nel paese più ricco del mondo di Barbara Ehrenreich
    336. Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf
    337. Una storia tra due città di Charles Dickens
    338. Una tragedia americana di Theodore Dreiser
    339. Una vita da lettore di Nick Hornby
    340. Una vita di Colette. I segreti della carne di Judith Thurman
    341. Un’isola di stranieri di Andrew Levy
    342. Uomini che non ho sposato di Dorothy Parker
    343. Uomini e topi di John Steinbeck
    344. Urlo di Allen Gingsburg
    345. Venivamo tutte per mare di Julie Otsuka
    346. Via col vento di Margaret Mitchell
    347. Vita di Pi di Yann Martel
    348. Voglia di tenerezza di Larry McMurtry
    349. Walden di Henry David Thoreau

Dracula

Dracula - Bram Stoker

In una serie di lettere tra Jonathan e la sua sposa Mina, il primo le racconta che, a causa del suo lavoro, è costretto a recarsi in Transilvania, da un certo Conte Dracula per curare le pratiche della sua nuova abitazione a Londra. In città tutti glielo avevano fortemente sconsigliato a causa delle superstizioni che giravano nei confronti del Conte e che parlavano delle stranezze che succedevano intorno al suo castello e alla sua stessa persona. Ma Jonathan, molto scettico, decide di non credcerci e andare a far visita al Conte e a soggiornare nel suo castello per il tempo necessario alla risoluzione delle pratiche. Ma qualcosa di strano inizia ad accadere nelle notti al castello e Jonathan, insospettito e curioso di sapere ciò che avviene, inizia ad indagare tra le mura del castello. E proprio quando arriviamo alla risoluzione del caso ci spostiamo a Londra, dove la giovane sposa Mina, andata a trovare e a stare dall'amica Lucy, inizia a notare che l'amica sembra ammalarsi ogni giorno di più: viene perseguitata dalla stanchezza e da una strana anemia e tutto ciò sembra combaciare con l'arrivo di una nave nel porto il cui capitano è stato ritrovato morto e legato al timone. Coincidenze?! Con l'aiuto del professore Van Helsing si arriverà a capo di questa matassa?

Estratto:

Ho potuto constatare facilmente che ha una forte carenza di sangue, ma non sono riuscito a distinguere i segnali tipici dell'anemia e solo per caso ho potuto verificare lo stato del suo sangue, perché, mentre apriva una finestra un po' dura, la modanatura ha ceduto e lei si è tagliata leggermente la mano con un vetro rotto. Era una ferita da poco ma mi ha fornito una buona opportunità e così mi sono assicurato di prelevare alcune gocce di sangue e le ho fatte analizzare. L'analisi qualitativa rileva una condizione piuttosto normale e mostra, direi, uno stato di salute vigoroso.”

Commento:

Per quanto la scrittura non sia delle più semplici, a causa degli anni che portano avanti il nome di questo scritto, ragazzi se questo viene considerato un classico della letteratura un motivo c'è. Potremmo definire questa opera come l'apologia di tutti i libri e le saghe che adesso ci attorniano con le storie fantasy di vampiri che sembrano essere spopolate da qualche anno a questa parte. All'interno possiamo trovare tutti i dettagli che vengono ad oggi utilizzati per la descrizione della “vita da vampiro”: il non poter esporsi alla luce del sole (la quale causa viene interpretata in ogni libro in maniera diversa, giusto per diversificare un po' le storie); la perdita dell'anima etc etc. Penso che in qualità di classico valga proprio la pena leggerlo e capire da dove hanno preso spunto i libri che abbiamo letto fino ad ora e anzi vi aprirà un mondo sui piccoli dettagli sulla quale non sapevamo nulla e credevamo frutto della più fervida immaginazione. Sono rimasta poi anche piacevolmente stupita dall'apparizione di Van Helsing, non immaginavo per nulla che facesse parte della fantasia di Stocker. In conclusione ottimo libro, da leggere con un po' di tempo, ma assolutamente.

Buona lettura a tutte/i voi!

La vita perfetta

La vita perfetta - Renèe Knight

Tutti noi abbiamo i nostri segreti, ma quello di Catherine è stato celato anche per troppo tempo. Lei pensa di essere l'unica in grado di poter rivelare ciò che accadde quel pomeriggio, ma forse a lei mancava un pezzo del puzzle che la sconvolge il giorno che quel libro le fu recapitato a casa. Leggendolo il terrore che quella sera non sarebbe riuscita a dimenticarla proprio mai le si dipinse sul volto. Scoprì che la protagonista era proprio lei: la stessa descrizione e addirittura gli stessi vestiti che indossava quel maledetto giorno. Quella notte di mezza estate era stata impressa nella sua testa per troppo tempo e nemmeno tutti i suoi sforzi di anni erano riusciti per farle dimenticare l'accaduto. Forse però nasconderlo a tutti sarebbe bastato perchè nessuno lo scoprisse mai. Ma qualcosa mancava, quello che lei aveva provato quella sera era stato del tutto travisato. Cosa fare quando questo segreto nascosto per così tanto tempo, viene infine portato a galla minando così la vita lavorativa e affettiva di Catherine?

Estratto:

“Da qualche giorno, Catherine riempie le sue serate con una serie di distrazioniper impedirsi di pensare al momentoinevitabile in cui dovrà distendersi nel letto, sveglia, al buio. E' riuscitaa ingannare Robert, pensa. E' persino riuscita a giustificare le vampate e il sudore che si manifestano all'avvicinarsi della sera come un effetto indesiderato della menopausa. Ha altri effetti per adesso, certo, ma non le vampate. Anche se Catherine lo ha invitato ad andare subito a letto, non appena Robert è salito di sopra si è resa conto che avrebbe preferito averlo lì con sè.”

Commento:

La storia trattata devo dire che risulta davvero originaria e per quanto il racconto "capitolo nel presente, capitolo nel passato" mi sia sempre piaciuta, nn l'ho trovato così entusiasmante, tanto che la sua lettura ha iniziato a interessarmi solo negli ultimi capitoli dove si iniziava ad arrivare al dunque e dove si iniziava ad intuire la realtà dei fatti. Secondo me nei primi capitoli l'argomento viene descritto in modo troppo superficiale e la storia o le emozioniprovate dalla protagonista vengono lasciate troppo al caso, tanto che risulta difficile legarsi bene a Catherine. Non saprei dirvi cosa, ma durante la lettura, mi sembrava sempre che mancasse qualcosa, una qualche descrizione dei personaggi, o forse semplicemente non mi arrivavano del tutto le parole di descrizione delle emozioni dei personaggi: come se non ci fosse pathos. Alla fine però la storia e la drammaticità del momento ti legano per forza alla protagonista e arrivano a farti odiare la sua famiglia, poiché nessuno le presta ascolto e perchè il pregiudizio fa sempre male.
Consigliato come libro da leggere d'estate su una spiaggia, perché alla fine risulta molto leggero seppur l'argomento trattato non lo sia affatto.

Buona lettura a tutte/i voi!

Il codice Da Vinci

Il codice Da Vinci - Dan Brown

Robert Langdon viene svegliato nel cuore della notte dalla polizia e fatto correre al Louvre di Parigi a causa dell’omicidio di Jacques Sauniere, curatore del museo. Il fatto strano che ha portato la polizia a chiamare lo studioso Robert è il fatto che accanto al corpo, ritrovato nudo del curatore, la vittima ha scritto un nome con il proprio sangue: “Robert”, che viene subito interrogato come primo ed unico sospettato dell’assassinio. Ma Robert si accorge di qualcosa di strano: Il signor Sauniere ha lasciato per lui e per sua nipote Sophie una scia di indizi che li porterà a scoprire il segreto della famiglia Sauniere alla quale Sophie è destinata, e con lui anche chi ha assassinato il curatore, attraverso enigmi sparsi per varie città dell’Europa che li porteranno alla ricerca del famigerato Santo Graal e sulle tracce del Priorato di Sion.

Estratto:

“E davanti a lui, attravero l'arco, Langdon poteva vedere adesso il monolitico palazzo rinascimentale che era divenuto il più famoso museo di belle arti del mondo. Il musèe du Louvre. Langdon provò un familiare senso di meraviglia mentrei suoi occhi si sforzavano inutilmente di cogliere l'intera massa dell'edificio. In fondo ad una piazza di dimensioni enormi, l'imponente facciata del Louvre si stagliava come una cittadella nel cielo parigino.

Commento:

Credo che Dan Brown abbia nella sua testa un genio e un intelletto di molto superiore a quello che può essere considerato il comune: riesce a coniugare scienza, religione, mistero e thriller in un unico libro e la cosa più sconvolgente è che riesce a fare tutto questo ammasso di nozioni, informazioni e avventure, una storia leggera e semplice da leggere. Tutto ciò di cui parla è semplice da capire perché scritto in modo scorrevole e di facile comprensione. La storia ti avvolge già dalle prime pagine e non ti lascia più andare fino alle ultime pagine e ti lega già da subito alla prossima avventura. Non credo di aver mai trovato un autore così bravo nella narrazione e che faccia capire quanto lavoro può esserci dietro ad un capolavoro quali sono i suoi libri. Sommato a tutto questo chi non vorrebbe essere nei panni di Robert nell’avere l’intelligenza di riuscire a svelare tutti i misteri che lo seguono nelle sue avventure?! Potrebbe quasi (o anche senza quasi) considerarsi l’Indiana Jones dei nostri tempi: tutto avventura e viaggi! Di sicuro questo è un libro che consiglio e che farei leggere ai miei figli.

Buona lettura a tutte/i voi!