Crea sito

Senza categoria

Super

Super – A cura di Antonio Lanzetta

C’è una donna che dà alla luce un bambino con i super poteri e la sua vita viene stravolta. C’è un ragazzo che scopre di poter vedere le ombre delle persone assassinate. C’è un’adolescente che sogna di salvare il mondo e scopre invece che vogliono usare i suoi poteri per scatenare una guerra.
Ma ci sono soprattutto 18 grandi scrittori che hanno deciso di regalarci questi meravigliosi racconti e che hanno realizzato un’antologia unica nel suo genere.

Potrete infatti leggere i supereroi come non avete mai fatto prima.
18 racconti d’autore grazie ai quali potrete ritrovarvi nel sottoscala di Mister Magic, incontrare il ragazzo che ha scoperto di poter sfuggire ai bulli trasformandosi in pietra, scoprire che fine ha fatto il supereroe più famoso di tutti i tempi che ha deciso di ritirarsi dalle scene lasciando i fan disperati.

18 diversi punti di vista, 18 storie straordinarie, un unico grande fine.

Autori

Alice Basso, Sara Bilotti, Manlio Castagna, Fabio Cicolani, Alessio Cuffaro, Romano De Marco, Paolo Di Orazio, Francesco Falconi, Antonio Lanzetta, Giovanni Lucchese, Francesca Maccani, Maico Morellini, Gianluca Morozzi, Angelo Petrella, Piergiorgio Pulixi, Adrian R. Rednic, Patrizia Rinaldi, Paolo Valentino.

Recensione di “Super”:

E’ bello leggere le storie che raccontano di grandi uomini e grandi donne che salvano il mondo, la terra e l’umanità intera. Ma qual’è stata la vita dei nostri supereroi quando erano piccoli? Come sono quando vanno a fare la spesa insieme a noi comuni mortali? E come ci si sente quando il tuo super-potere non è poi così super?

Insomma, siamo così abituati a leggerli nei loro momenti migliori che abbiamo dimenticato tutto il loro contorno. Ecco che entra in scena Super a ricordarci e a farci provare ogni tipo di emozione che riguardano i nostri super eroi classici e i nuovi.

Una mamma che deve crescere un piccolo supereroe, un uomo con un potere imbarazzante, un eroe che cambia il suo potere alle 7 in punto e che deve salvare la sua città e rancori di vecchie nostre conoscenze che si sono protratte nel tempo.

Un libro tutto da leggere e da scoprire, creato da 18 autori diversi che mescolano i loro stili in un’esplosione di racconti straordinari. Tutto questo è nato ed è stato creato a scopo di beneficenza. Eh si, perché parte del ricavato del suo acquisto andrà in beneficenza alla Fondazione Bambino Gesù, che si occupa di sostenere la ricerca medica e la cura delle malattie dei pazienti pediatrici.

In ordine i tre racconti che più mi sono piaciuti sono stati: Il fulmine, un mini thriller il cui finale mi ha lasciato senza fiato; Il supermercato, mi ha fatto piangere ma ancora non ho capito se di tristezza o di gioia per il coraggio di quel ragazzo e infine La mamma di Tornado Rosso, la cui autrice ho seguito (e seguo ancora) e ho amato proprio per l’ironia che la contraddistingue sempre anche in questo racconto.

Se già avete letto questo racconto scrivetemi nei commenti le vostre storie preferite :).

Libri consigliati: L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome, Il buio dentro.

Luna d’inverno

Luna d’inverno – Ilaria Varese

Lunghi capelli bianchi, occhi azzurri e pelle color della luna. Gwenfyr Flannigain è una ragazza di Bristol, nata e cresciuta in una delle tante fattorie del Tennessee, dove vive insieme al fratello maggiore Chase e al padre Roderick.

Una famiglia come tante, se non fosse per il fatto che sono licantropi di sangue puro da diverse generazioni. Eccetto lei, Gwen, che nonostante discenda come il fratello da un’antica stirpe di lupi, non ha mai subito la sua prima trasformazione. Ha 22 anni, ormai, e sa che non succederà più. Gwen è “difettosa”: condannata a vivere a metà tra il mondo degli umani e quello del branco, ma senza far realmente parte né di uno né dell’altro. Ma un evento sta per sconvolgere la sua vita: a meno di un mese dal suo compleanno – data che coincide con il solstizio d’inverno, il Winter Fe’, un periodo molto particolare per le creature mannare – suo padre, il capobranco, viene a conoscenza della morte dell’Alfa della contea confinante per mano di un licantropo sanguinario, Nicholas Hasson.

L’accaduto mette in allerta tutti. Il branco è in pericolo. Gwen è in pericolo. E, presto, nulla sarà più come prima.

Recensione di “Luna d’inverno”:

Ho aspettato davvero tanto per leggere questo capitolo e ora ve ne spiego il perché. ho avuto modo di conoscere personalmente l’autrice ed oltre ad essere simpaticissima è davvero una brava persona che adoro (tra l’altro seguitela tutti Ilaria Varese). L’ansia ha subito fatto capolino con una domanda complessa: e se poi il libro non mi piace? Volevo assolutamente che mi piacesse il suo libro almeno tanto quanto mi piace lei, ma avevo paura perché odio i cliché sui lupi mannari o sul genere vampiri e avevo paura.

Ora lo posso dire: io amo Luna d’inverno!

Questa volta però ho vinto io contro la mia ansia. Mi sono decisa a leggerlo e ammetto di averlo letteralmente divorato! Poche volte mi è capitato un libro così bello da non riuscire a prendere sonno la notte perché desideravo finirlo subito. Fate conto che la sua lettura è durata appena 2 giorni (e parliamo comunque di più di 300 pagine).

La storia è decisamente stupenda ed originale e la fine di ogni capitolo ti lascia sempre con il fiato sospeso tanto da non dormirci davvero la notte. Ho pianto con Gwen e mi sono arrabbiata per lei tanto da voler entrare anche io nella battaglia per dare una mano, tanto da voler zittire io la sua amica e le sue brutte figure, tanto da voler abbracciare anche io suo padre e suo fratello nei momenti di difficoltà. Gwen è diventata per me un’amica da proteggere e da veder crescere.

Non sono riuscita ad immedesimarmi nel suo personaggio: abbiamo caratteri molto diversi, soprattutto in amore dove riesce ad essere fredda e razionale. Io, al contrario, sono molto impulsiva e agisco troppo di cuore. Ma vi giuro che per me è diventata l’amica che mi completava.

A breve uscirà anche il secondo capitolo cosicché io possa continuare con la sua storia e dare seguito alla mia curiosità. Ebbene sì, un’altra notte insonne mi aspetta.

Personaggi amati: Michael e Rechel. Personaggio odiato: VICTOR! Personaggi per cui ho pianto: troppi 🙁

Libri consigliati: La chimera di Praga, Caraval.

 

[Segnalazione] – Nell’ombra

[Segnalazione]

Nell’ombra – Alice Milanese

Buongiorno a tutti e benvenuti ad un altro appuntamento sul mio blog. Sono passati un po’ di giorni dall’ultima mia recensione, o in generale dall’ultimo mio post. Dovete sapere che mi sono impelagata con un libro bellissimo, ma davvero davvero lungo. Domani scoprirete di cosa si tratta poiché uscirà la sua recensione.

Qui invece, in quel di Torino, stiamo aspettando che il sole faccia capolino e che finalmente arrivi la primavera. In ritardo come al solito di un paio di mesi, ma la speranza è l’ultima a morire, così dicono. Per ora pioggia e nuvoloni neri che rendono grigia la città, stanno facendo da padrone in queste giornate di Maggio. Magari verso l’estate riusciremo a vedere un stralcio di sole (ahahahah!).

Ma ora, bando alle ciance. Oggi è un giorno speciale perché sono qui a fare la segnalazione di un nuovo libro: un thriller, un noir che mescola realtà e fantasia. Un mistero da scoprire insieme ai nostri protagonisti Lara e Marco. L’autrice si chiama Alice Milanese. E ora vi lascio alla sua sinossi.

Potrete trovare al fondo della pagina il calendario delle avventure di questa settimana, che vivremo su questo libro: segnalazioni, interviste e tanto altro!!

I fantasmi esistono. Quest’affermazione è ormai considerata come un dato di fatto, come è un dato di fatto che esistono i ricordi, le impressioni, le emozioni e i mostri.Come sarebbe se una sera in un bar con i tavoli appiccicosi e una cameriera svogliata, mentre lavori ad un caso con una persona che poche ore prima ti ha puntato una pistola alla testa scoprissi che esistono cose che pensavi potessero essere considerate reali solo nei tuoi più remoti e profondi incubi?I loro nomi sono Lara e Marco: una traduttrice trasformata in investigatrice e un poliziotto; una studentessa di economia e un aspirante medico che insieme si troveranno a dover fronteggiare una delle minacce più grandi che da sempre colpisce le menti di bambini e adulti: le ombre.Cosa sono le ombre? Possono essere riflessi, scherzi della luce o giochi della nostra mente, i nostri occhi stanchi o il nostro subconscio che si prende gioco di noi.Ma quando le ombre si trasformano in dense creature nere che si impossessano dei vivi, morti, ragazzi e anziani come si fa ad esorcizzare la paura? C’è un problema più grande però, che si trova alle radici della situazione: se possono vivere in sintonia uomini e donne, anziani e bambini, culture e religioni diverse o anche, se possono vivere in sintonia spiriti, fantasmi e la ragione umana… perché le ombre no?Dal momento in cui in una singola ombra ha deciso di essere migliore delle altre sono iniziati i problemi.Problemi tali che hanno iniziato ad affettare il mondo reale al punto in cui un’ ombra ha dovuto abbassare la testa e chiedere aiuto.In una situazione al limite del reale e della ragione umana Lara, Sophia, Julian e Marco avranno un unico e grande compito: ristabilire la pace e impedire che i due mondi entrino in collisione.In un romanzo tra il thriller e il fantasy che vuole coinvolgere il lettore appassionandolo alla storia e ai personaggi, mentre con innumerevoli colpi di scena, vuole passare il messaggio che nessuno è meglio di nessuno.Nemmeno tra le ombre.

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su [Segnalazione] – Nell’ombra

Sogni di mostri e divinità – cap. 36 – 42

Lettura di Gruppo – Sogni di mostri e divinità cap. 36 – 42

Eliza sembra avere un segreto da nascondere che molto presto sembra verrà a galla a causa del suo collega tanto odiato di nome Morgan! Nel frattempo lei si trova alla Kasbaha a fare analisi sui corpi ritrovati di strani mostri. Ma no! Essi non assomigliano per nulla ai mostri terrificanti dei suoi sogni.Ma è proprio osservando le stelle che lei ricorda del suo passato e del significato di quel suo sogno frequente!

Il piano di Karou sembra essere stato accettato da tutti: angeli e chimere. La loro nuova condizione, il non essere più schiavi degli occhi delle chimere grazie alla magia di Akiva, sembra aver portato una ventata di nuova speranza per la conciliazione di due mondi che ormai da troppo tempo si facevano la guerra. Ma Akiva avverte qualcosa, un pericolo che gira attorno a loro e soprattutto a Karou. Il piano stava per essere messo in atto, ma qualcosa non va come dovrebbe e tutti si ritrovano circondati dagli angeli del Dominio. Ora separarsi da Karou sarà difficile per Akiva, chi la proteggerà se non lui?! E se non fosse necessario?!

A loro volta gli steliani riescono finalmente a trovare coloro che stavano cercando: qualcuno che avesse una magia così forte dentro di sè e nessuna padronanza nel suo utilizzo tanto da essere pericoloso per tutto il loro mondo. Il loro compito è quello di ucciderlo, ma appena trovato qualcosa sembra bloccare la principessa. Bisogna subito avvisare gli altri.

Estratto:

” “Salve, re Morgan” disse Gabriel facendo capolino in laboratorio. “E come sta l’unico non-idiota del pianeta in questa giornata?”. “Va’ al diavolo”, replicò Morgan senza staccare gli occhi dal computer. “Ah, ottimo”, disse Gabriel. “Anche per me è una deliziosa mattina”. Fece qualche passo nella stanza e si guardò intorno. “Hai visto Eliza? Non è tornata a casa”. Morgan emise uno snerch. Almeno, quello era il caso fonetico più simile al suono che produsse dal naso: snerch.”

Commento:

Come ben sapete mi sono ormai innamorata di questa saga e questo terzo capitolo, a differenza del secondo che era risultato un pochino più lento, è partito subito a bomba! Tanti eventi e tanti personaggi, in parte che avevamo già visto e imparato a conoscere ed nella maggior parte nuovi.

Chi è in relatà questa Eliza e cosa sta nascondendo? Le ipotesi sono davvero tante ma in questi capitoli iniziamo a scoprire che forse in fin dei conti tanto estranea ai fatti non è. Sono sincera quando dico che il suo personaggio all’inizio non mi piaceva per nulla. Il racconto della sua storia arrivava sempre nei momenti clou tra Karou ed Akiva togliendo tempo a loro e questo mi irritava. Ma ora che inizio a capire che fa parte davvero della storia e non è solo un narratore di ciò che avviene agli occhi degli umani inizio a tollerarla.

E invece vogliamo parlare di Karou e Akiva? (Immaginatemi con gli occhi a cuore mentre dico questo): finalmente Karou si è svegliata e si è ricordata che può diventare invisibile così corre da Akiva a raccontargli tutto di Thiago cosicchè le sue speranze possano riprende ad autoalimentarsi. Cosa stavi aspettando? Grazie Karou per l’ansia che mi hai fatto venire nell’attesa, con la paura che lui se ne andasse.

E quando finalmente pensi di essere tranquilla…ansia per tutte le altre chimere e angeli. Per così dire un libro all’insegna dell’ansia! Come si fa ora a fermare tutto e ad aspettare le tappe?! Meno male che sono ravvicinate!

Buona lettura a tutte!!!

Segni del destino

Segni del destino

 

Vi è mai capitato di ricevere dei piccoli segni del destino che vi fanno capire che quello che state facendo è davvero la cosa giusta?

A me non era mai capitato fino a che non sono andata al cinema, e adesso vi racconterò il perchè.

Quando decisi di aprire il blog di lettura e si dovevano decidere nomi, colori, sfondi ed immagini, nulla mi fu mai più difficile. Il nome arrivò quasi subito: avevo legato al titolo il mio nome in fondo quindi era una cosa tutta mia La Biblioteca dei DESIderi. Sottile, ma a me piaceva davvero tanto come idea. Per i colori invece mi ero fissata sul nero e sull’oro: fortunatamente la mia amica Rosy mi ha fatto cambiare idea sul creare un blog con uno sfondo tutto nero. Troppo scuro e dopo un po’ dava fastidio agli occhi, mi diceva, e aveva davvero ragione.

Rimaneva soltanto da decidere l’immagine che mi avrebbe rappresentato e io mi fissai, essendo io una testarda cronica, sul”immagine classica di Mary Poppins. Mai film da piccola mi fu tanto caro e, insieme al mio nome, volevo che il blog ne fosse legato. Effettivamente non c’entrava nulla nè con il nome del blog nè tanto meno con un blog di lettura. Eppure a me piaceva così tanto che mi impuntai fino a che Rosy si arrese e mi creò questo bellissimo blog e la grafica di questo nome che io tanto amo. Grazie mille Rosy davvero!

Quest’anno, come ben saprete, è uscito il nuovo film di Mary Poppins, ovvero il suo ritorno. Ed ecco che arriva il segno del destino. Una canzone del film parla proprio dell’importanza dei libri, di leggere e di imparare da queste storie a crescere e a non giudicare mai nessuno. Ecco che Mary Poppins sta dando una connessione tra lei e il mio blog!

Vi pubblico qui il testo della sua canzone. Ovviamente trattandosi di una canzone di Mary Poppins il suo significato e il suo senso sono ancora sconosciuti al mondo umano, ma se aprirete la mente la sua canzone sono una raccolta di mini storie che ognuno può interpretare a proprio piacere. Alla fine un po’ come i libri.

Buone letture sognatrici!

Testo

Zio Gutenberg era un topo di biblioteca
E ha vissuto a Charing Cross
Il ricordo dei suoi volumi porta un sorriso
Mi leggeva molte storie
Quando non era sulla salsa
Ora mi piacerebbe condividere la saggezza
Del mio bibliofilo preferito
Ha detto

La copertina non è il libro
Quindi aprilo e dai un’occhiata
Perché sotto la copertina si scopre
Che il re può essere un truffatore
I titoli dei capitoli sono come segni
E se leggi tra le righe
Scoprirai che la prima impressione è stata scambiata
Una copertina è bella
Ma una copertina non è il libro

Nellie Rubina era fatta di legno
Ma quello che non si vedeva era però
Che il tronco in cima era sterile
Bene, le sue radici erano lussureggianti e verdi
Quindi in primavera, quando il signor Hickory ha visto i suoi fiori fiorire lì
Ha messo radici nonostante il suo abbaiare
E ora ci sono piantine ovunque

Questo lo dimostra
Una copertina non è il libro
Quindi aprilo e dai un’occhiata
Perché sotto la copertina si scopre
Che il re può essere un truffatore
I titoli dei capitoli sono come segni
E se leggi tra le righe
Scoprirai che la prima impressione è stata scambiata
Se una copertina è bella
Ma una copertina non è il libro

Lady Hyacinth McCaul
Portati tutti i suoi tesori in una scogliera
Dove portava solo un sorriso
Più due piume e una foglia
Quindi nessuno ha cercato di derubarla
Perché a malapena indossava un punto
Dal momento che quando indossi il tuo vestito di compleanno
Non c’è molto da mostrare per essere ricco

Oh, una copertina non è il libro
Quindi aprilo e dai un’occhiata
Perché sotto la copertina si scopre
Che il re forse è un truffatore
Tarulalee, tarurala, tarulalee, tara-ta-ta!
Scoprirai che la prima impressione è stata scambiata (Ya-da-da-da)
Se una copertina è bella
Ma una copertina non è il libro

C’era una volta
In una filastrocca
C’era un castello con un re
Si nascondeva in un’ala
Perché non è mai andato a scuola per imparare una sola cosa

Aveva scettri e spade
E un parlamento di signori
Ma dentro era triste
Egad!

Perché non ha mai avuto una saggezza per i numeri
Una saggezza per le parole
Anche se la sua corona era piuttosto immensa
Il suo cervello era più piccolo di quello di un uccello
Quindi la regina della nazione
Fatto un proclama reale
“Alla signorina e ai signori
I più o meno
Portami tutti i professori della terra ”
Poi andò dai parrucchieri

E sono venuti dall’est
E sono venuti dal sud
Da ogni college hanno versato conoscenza
Dal loro cervello alla sua bocca

Ma il re non poteva imparare
Quindi ogni professore ha incontrato il loro destino
La regina fece tagliare loro le teste
E le pose sul cancello

E quel giorno
Dichiaro che le loro mogli hanno ricevuto un appunto
Che i loro compagni era tardi

Ma poi improvvisamente un giorno
Un estraneo ha iniziato a cantare
Ha detto “Sono il briccone sporco
E sono qui per insegnare al re ”

E la regina stringeva i suoi gioielli
Perché lei odiava i pazzi reali
Ma questo pazzo aveva delle regole
Dovrebbero davvero insegnare nelle scuole

Come se tu fossi un re felice
Se ti piacciono le cose che hai
Non dovresti mai provare ad essere
Il tipo di persona che non sei

Così cantavano e ridevano
Perché il re aveva trovato un amico
E si sono imbattuti in un arcobaleno per
La fine perfetta della storia

Quindi la morale è che non devi lasciar perdere
L’esterno è la guida
Perché non è così preciso e asciutto
Bene, a meno che non sia il dottor Jekyll
Quindi è meglio che tu ti nasconda
impietrito

No, la verità non può essere negata
Come ora ho testimoniato
Tutto ciò che conta e conta davvero
Sono le cose speciali dentro
[Parlato] “Ce l’ha fatta!”

Oh, una copertina non è il libro
Quindi aprilo e dai un’occhiata
Perché sotto la copertina si scopre
Che il re può essere un truffatore
Quindi per favore ascolta quello che abbiamo detto
E apri un libro stasera a letto
Quindi ancora una volta prima di appassionarti cantalo forte)
Una copertina è bella (si prega di prendere il nostro consiglio)
Una copertina è bella (o pagherai il prezzo)
Una copertina è bella
Ma una copertina non è il libro

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Segni del destino

Happy Birthday

Buon Compleanno!

<a href='https://it.freepik.com/vettori-gratuito/sfondo-di-compleanno-con-palloncini_2920866.htm'>Designed by Pikisuperstar</a>

Buongiorno a tutti i readers del mondo!!! Oggi faremo una piccola pausa dalle letture per festeggiare un grande evento: oggi, 15 Ottobre il mio bellissimo blog compie un anno di vita!!!!

AUGURIIIIIIIIII

In questo anno sono successe tante cose e ho vissuto tante cose nuove ed emozionanti. Per esempio il Salone Internazionale del Libro di Torino, non avete idea dell’emozione di poter entrare come blogger e girare per gli stand delle case editrici.

Non dimentichiamoci che da un anno a questa parte ho scoperto libri stupendi, ho aumentato il numero di serie da finire in maniera esponenziale per non parlare della lista di libri da leggere!

Tra poco partirà anche la mia prima challenge e spero che sarà la prima di una serie. E voi quali vostri sogni avete realizzato in quest’anno?

Perchè realizzarne almeno uno, o il più importante, vi renderà soddisfatti di qualsiasi cosa poi farete in futuro. Si prova una felicità immensa e davvero potente. Vi auguro di poterli realizzare tutti!.

Happy Birthday!

<a href='https://it.freepik.com/foto-gratuito/ritaglia-la-torta-su-sfondo-turchese_1526549.htm'>Designed by Freepik</a>

E ora torta per tuttiiiiiiii!!!!!

E comunque non resisto più quindi stasera dopo i festeggiamenti si torna a leggere!!!! Vi voglio bene!

 

La chimera di Praga – cap. 49-54

Lettura di Gruppo – La chimera di Praga cap. 49-54

Madrigal non aveva mai pensato a quale potesse essere il suo futuro, a cosa avrebbe fatto e dove avrebbe vissuto. La sua vita le era sempre piaciuta così. Fare l’apprendista da Sulphurus la divertiva e la emozionava: vedere quali potevano essere i risvolti della magia che la coinvolgeva tanto davolerne sapere sempre di più. Ma stava arrivando un momento speciale nella città delle chimere.

La festa di compleanno del Signore della Guerra, che ogni anno veniva festeggiato con una festa in maschera a cui era invitata tutta la città. Ma a lei più che la città la preoccupava Thiago.

Ormai tutti sapevano che aveva scelto lei come sua compagna di vita, perchè stupenda ed ancora pura. Ma lei cosa avrebbe voluto davvero? Di certo ancora non lo sapeva, ma di sicuro andare al ballo ed accettare di ballare con lui sarebbe stato un chiaro segnale che anche lei aveva scelto lui e poi di certo Thiago otteneva sempre quello che voleva e lei non poteva essere da meno.

Ma ancora qualcosa nella testa la turbava:quell’angelo che lei aveva salvato era riuscito a sopravvivere? E dove si trovava ora?

Forse molto più vicino di quello che lei avrebbe pensato. E quella magnifica festa in maschera glielo confermò e le confermò inoltre la scelta che lei avrebbe dovuto prendere per se stessa.

Estratto:

“Era il segreto più profondo della resistenza delle chimere, la cosa che angustiava gli angeli, li teneva svegli di notte, risuonava incessante nelle loro menti e artigliava le loro anime. Era la risposta al mistero degli eserciti delle bestie che, come incubi, continuavano a tornare, senza mai iminuire, non importa quanti ne riuscissero a massacrare i serafini. Quando Chiro era stata colpita dalla freccia a Kalamet, un anno prima, Madrigal si trovava al suo fianco. L’aveva sostenuta mentre moriva, con il sangue che schiumava tra i suoi canini aguzzi e lei scalciava e sussultava e, alla fine, rimaneva immobile.”

 

Commento:

Mamma mia che dire di questo libro: le emozioni sono molteplici e contrastanti e cambiano di capitolo in capitolo. Sono però contenta del destino che ha scelto per me questi splendidi capitoli. Dove lei riesce a capire cosa volere davvero della sua vita.

A tutti è successo almeno una volta, che qualcuno invece che darci un semplice consiglio, voglia proprio imporci la sua opinione e voglia imprimere su di noi la loro volontà. E’ esattamente quello che succede qui a Madrigal: tutti vogliono che lei faccia quello che sarebbe scontato. Scegliere Thiago come compagno di vita, perchè non può che essere un onore per lei. Madrigal invece proprio non ci pensa. La sua vita le piace così com’è.

O forse le piacerebbe passarla insieme a qualcuno, si, ma non a Thiago. Vabbe lo sappiamo tutti con chi vorrebbe essere no?

Ma invece quanto non sopportiamo Chiro??? Mamma mia!!!! Già dalle prime pagine ho capito che sarebbe stata una spina nel fianco e forse anche nel piede nella mano e in ogni punto fastidioso.

Ragazze cercate di capirmi, non posso andare troppo avanti perchè ho paura di spoilerare qualcosa!!!!

Readers ci aggiorniamo alla recensione finale del libro: per ora vi lascio l’elenco delle tappe precedenti e delle prossime!!!

Buone letture spoilerose!!!

 

September Monthly Recap ’18

September Monthly Recap ’18

Buongiorno a tutti miei cari Readers!!!

E anche questo mese è terminato. Ormai il tempo scorre veloce e manca davvero troppo alla neve, alle cene in famiglia, allo spacchettamento dei regali e ai messaggi tipo: ” Auguri a te e famiglia! “

Sono sincera, il mio periodo dell’anno preferito è la primavera, semplicemente perchè annuncia che il caldo sta arrivando e a breve saremo tutto uno: sole mare e vacanza. Non mi piace troppo il freddo ma penso che bisogna trovare sempre il lato positivo delle cose. Immagino, quindi, una bella tisana, la mia preferita è quella al the verde e menta, ad una coperta di pile e ad un buon libro che mi piacerebbe leggere.

Diamo allora subito il via Monthly Recap e corriamo poi a continuare a leggere i nostri libri preferiti. Cosa avete letto voi di bello in questo mese di transizione dal caldo alle felpe in casa? Io ho provato quattro generi diversi: romance, fantasy, filosofico e un thriller. Generi diversi ma piaciuti tutti e 4 devo ammettere. Ovviamente non vi posso dire quale sia il mio preferito: nel loro genere sono tutti molto belli e gli autori scrivono molto bene. Come fare a scegliere allora?! 🙂 Qual’è il vostro genere preferito? E vi piace leggere spesso lo stesso genere o come me spaziate molto nei generi e negli autori?

Come sempre sono curiosa di conoscere le vostre risposte!!!

Buone letture coperte a tutti voi!!!

WWW Wednesday

WWW Wednesday #5

Ed ecco qui che tutto ritorna alla normalità, e come farlo se non con la mia rubrica preferita, WWW Wednesday?! Oggi è stata unagiornata particolare piena di emozioni ed una cosa che ho capito molto bene è che se abbiamo una passione, di qualsiasi tipo si tratti, bisogna sempre portarla avanti! Le persone più importatni siamo proprio noi.

E con questa perla diamo il via alle tre domande fatidiche!!!

 

1. Cosa hai appena finito di leggere?

Due libri completamente diversi: il primo, mi dispiace dirlo, ma è stato un agonia finirlo di leggere. L’ho fatto solo perchè non riesco a non portare a termine le cose, ma credo che non vorrò riprovare l’esperienza. Lento e privo di significato! Il secondo al contrario è stato travolgente e non riuscivo a smettere di leggerlo. Intenso ed emozionante.

2. Cosa leggi attualmente?

Finalmente riesco a leggere questi due libri: il primo è la continuazione di una serie particolare e molto avvincente che avevo iniziato molto tempo fa. In effetti un libro un po’ lunghino ma ne è valsa davvero la pena. Il secondo invece, di genere completamente diverso; parla della crescita personale e di una filosofia di vita stupenda, il Buddismo, che ci fa crescere ed essere persone migliori.

3. Cosa leggerai prossimamente?

Il primo è un libro fantasy, genere molto discusso. Questi libri sono quel genere che o tlo ami o lo odi, e io spero tanto di amarlo erchè ho già avuto una brutta esperienza da poco. Ma dalla trama sembra promettere bene. Il secondo invece è il seguito della serie “Le sette sorelle”. Il primo mi ha fatto davvero impazzire e la fine ha fatto si che il secondo sia già subito in lista. Già e non vedo l’ora.

 

E ora tocca a voi. Quali sono le vostre risposte alle tre domande? In quali libri vi siete avventurati in questo periodo?

Fatemi sapere al più presto perchè la curiosità è donna!

 

Ben tornata a me!!!

Ben tornata a me, ragazze!!!

Come state ragazze? Passate bene le vostre vacanze?

Le mie purtroppo sono già finite e già mi manca l’aria calma e tranquilla del mare. Voi cosa avete fatto di bello? Mare, montagna o città?

Prima di tutto volevo chiedere scusa per la mia latitanza, purtroppo avendo trovato tempo fa un secondo lavoro, ho dovuto sacrificare un po’ di tempo che prima utilizzavo per fare ciò che amo fare: cioè leggere!

Ora ho ripreso possesso della mia vita e soprattutto del mio tempo libero e quindi sono tornata qui da voi, piena di sorprese e di iniziative a cui dare il via.

Quindi che altro dire?! Si riparte alla grande!!!

Scrivetemi subito qua sotto nei commenti come sono andate le vostre vacanze, dove siete andate di bello e soprattutto quali libri avete portato con voi.

Buone letture!!!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Ben tornata a me!!!