Il presidente è scomparso – Bill Clinton e James Patterson

Il primo romanzo dell’ex presidente degli USA con l’autore di thriller più venduto al mondo. I dettagli che solo un presidente conosce e la suspense che solo James Patterson sa creare per il thriller più avvincente e inaspettato degli ultimi anni.

La Casa Bianca è la residenza del Presidente degli Stati Uniti, la persona più osservata, controllata e protetta del mondo. E allora come fa un Presidente a scomparire senza lasciare traccia? Ma, soprattutto, perché dovrebbe farlo? Nato dalla collaborazione senza precedenti tra il presidente Bill Clinton e lo scrittore più venduto al mondo, James Patterson, “Il presidente è scomparso” è una storia mozzafiato proveniente dalle altezze vertiginose del potere.

Un romanzo che rende davvero l’idea di cosa voglia dire sedersi nello Studio Ovale – la pressione eccezionale, le decisioni lampo, le opportunità stimolanti, il potere che corrode -, che può essere definito come il thriller del decennio, che confronta le minacce più oscure che il mondo deve affrontare con gli interessi più alti possibili.

Recensione di “Il presidente è scomparso”:

Buongiorno a tutti cari lettori, eccomi qui a disturbarvi di Domenica con una nuova recensione. Non avrei mai detto che questo libro sarebbe capitato tra le mie letture: meno male che c’è il mio gruppo di lettura – L’assassino è il maggiordomo che mi fa scoprire nuove letture.

In questo caso però la lettura è stata un 50/50 tra la pesantezza della storia raccontata e la scrittura piacevole e scorrevole. Purtroppo ho scoperto che il thriller politico non è troppo il mio genere: la storia è davvero interessante e mi sono affezionata molto al passato e al presente del presidente. Ho sperato fino all’ultimo che ci fosse una alternativa alla spia nel suo entourage, ma è stata davvero una lettura lunga e pesante.

Fino al circa la metà viene descritta quella che è la vita politica e i contorni di un presidente. Le relazioni che deve avere con i capi stati, i segreti da mantenere per la sicurezza mondiale e le decisioni difficili da prendere. Avere una persona affianco con la quale condividere i propri pensieri diventa fondamentale, soprattutto dopo la perdita della propria moglie. Ma se le persone più fidate si nasconde una spia, come fare a fidarsi anche solo di una persona?

Si riconosce nella lettura la mano di James Patterson: le descrizioni dei luoghi sono notevoli e ti fanno entrare in un mondo che non potevi conoscere, quello della Casa Bianca. Quando si incontrano dettagli della vita politica di un presidente si capisce che dietro ci sono le spiegazioni e l’esperienza di un vero presidente.

Non ho idea se l’idea del libro sia nata da una piccola storia vera o da un’immensa paura dovuta alla sempre crescente tecnologia che avanza e che sostituisce tutto nel nostro mondo. L’idea è davvero geniale e attuale e mai sarei arrivata alla soluzione del caso. Mi ha un po’ spaventata l’idea, ma spero che esistano dei piani da attuare in qualsiasi caso (anche in caso di attacco dagli alieni :P).

Se vi piace il genere è assolutamente consigliato.

Libri Consigliati: Il codice Da Vinci, La verità sul caso di Harry Quebert.

2 Commenti su Il presidente è scomparso

    • E vogliamo parlare dell’ultimo capitolo?? Incomprensibile ed inutile, solo noioso. ;P

I Commenti sono chiusi.