Cavie. Identità – Liliana Marchesi

Cora è riuscita a sopravvivere al folle esperimento a cui l’hanno sottoposta e a fuggire dalla struttura in cui era rinchiusa. Ma è davvero libera? Ciò che ha scoperto durante la fuga ha messo in dubbio ogni verità a cui pensava di essere giunta, soprattutto quelle riguardanti la sua identità.

Per questo, con l’aiuto di Roger, un uomo che sostiene di conoscerla, e della sua squadra pronta a tutto, decide di fare ritorno al luogo dove il suo incubo peggiore ha avuto inizio.

Riuscirà Cora a mettere fine agli esperimenti della KCALL e a svelare il mistero che la riguarda per ritrovare finalmente se stessa?

 

Recensioni di “Cavie. Identità”:

Avevamo lasciato Cora, la nostra protagonista nel bel mezzo della storia. Cosa sarebbe successo ora alla nostra cavia, senza un posto dove andare e senza sapere chi è davvero? Vediamolo subito attraverso la rubrica creata da Chiara e Rosy.

In questo nuovo capitolo sembra che l’intento sia rispondere a questa ultima domanda: chi è davvero Cora?! Qual’è la sua vera identità? La risposta non appare semplice. A lei si affiancano un gruppo di ragazzi che le dicono di essere suoi amici e di essere in combutta proprio con lei per l’eliminazione della KCALL. Lei in realtà non sarebbe Ora, ma una certa Isabel che, attraverso un dispositivo iniettato nel corpo della cavia, avrebbe preso possesso del corpo di Cosa.

Verrà spiegato come funziona questo dispositivo e verranno mostrati i poteri e gli effetti che si hanno. Cosa sarebbe successo se la mente di una persona fosse stata iniettata nel corpo di un clone potenziato? Avrebbero davvero potuto distruggere questa azienda dall’interno e questa sarà l’obiettivo comune, anche a Cora/Isabel.

Ma se tutto quello che credete di sapere fosse nuovamente una bugia?

Cora si ritrova nella posizione di non sapere più a chi credere e una serie di eventi entusiasmanti e intricati vi terrà incollati al libro fino a che non capirete qual’è davvero la verità che si cela dietro alla creazione di questo dispositivo. Il libro racconta quello che avviene empiricamente quando si legge: io mi sono immedesimata così tanto che ad un certo punto non sapevo se io fossi davvero io. Ti crea un dubbio, ti coinvolge nella sua storia e nel suo “non sapere”. Nella sua ricerca della verità e della cosa giusta da fare. Ho amato particolarmente la figura di Andrea (attenzione: proprio Andrea e non Cora) è la persona che più cresce in tutta questa storia. Alla fine scopriremo come è partita e come è cresciuta fino a diventare un’altra donna: forte e saggia.

La scena finale ha fatto piangere anche me, anche se non mi aspettavo il dettaglio finale così lontano dall’idea di fantascientifico. Unico spassionato consiglio: leggetelo in un weekend. Finirete, altrimenti, a perdervi tra i nomi e i corpi cambiati. E’ un bellissimo libro e non farete fatica a finirlo in breve tempo.

Libri Consigliati: Illuminae, Bringer.

14 Commenti su Cavie. Identità

  1. Amore folle per questa serie. identità è stato tra i miei libri top del 2020

    • Si! Era una serie che dovevo finire. Troppo curiosa per lasciarla ancora lì da parte 🙂

    • Grazie mille 🙂 meno male che ho seguito i vostri consigli e l’ho letto 🙂

  2. Non conoscevo questa serie. Non amo molto la fantascienza, ma la tua recensione mi porta almeno a tenere in mente il nome: col mood giusto potrei affrontarla.

    • Sono contenta di averti instaurato almeno un po’ di curiosità. Già solo per la simpatia dell’autrice il libro meriterebbe di essere letto 🙂

I Commenti sono chiusi.