May Montlhy Recap ’19

Miei cari readers, ma davvero è passato un altro mese? Il tempo sta iniziando a scorrere troppo velocemente ma la pila di libri sul mio comodino non sembra volersi abbassare mai, capita anche a voi?

Questo mese è stato davvero ricco di emozioni: qui a Torino, come ben saprete, c’è stato il Salone del Libro e io ho avuto la fortuna di veder scorrere il tempo e le persone da un nuovo punto di vista. Ebbene sì, quest’anno una Casa Editrice mi ha assunto per quei 5 giorni intensi. E’ stata un’esperienza stupenda, lo ammetto, siamo arrivati tutti esausti alla fine di quei giorni ma sicuramente arricchiti di qualcosa in più: abbiamo trovato nuovi amici, nuove emozioni, nuove esperienze  eognuno di noi ha arricchito la vita degli altri.

Si sente che, anche se ormai sono passate settimane, mi manca già un bel po’? Beh ragazzi, spero che una cosa del genere si possa ripetere ogni anno.

E adesso veniamo a noi: cosa avete letto voi di bello in quest’ultimo mese? Io mi sono imbattuta in generi molto diversi da quelli che leggo di solito e sono stata fortunata nel aver trovato un libro molto bello. Sto parlando di Open la biografia di Andre Agassi, che consiglio a tutti voi di leggere prima o poi. Ma ora lo scoprirete voi stessi perchè sto per dare il via al Monthly Recap!

Ditemi un po’ voi cosa avete letto e se le mie scelte vi piacciono! E ci rivediamo alla prossima recensione 😉

May’s Reading

5 Commenti su May Monthly Recap ’19

  1. Che bella esperienza che hai fatto al salone di Torino! Complimenti.
    Dei libri che hai letto quello che più mi incuriosisce è Open di Agassi, credo che lo leggerò, anzi grazie per la bella recensione.
    Io sono alle prese con i libri del premio Strega, ho deciso di leggerli, anche se in ritardo rispetto alla premiazione, non riuscirò a leggerli tutti e 12 prima della proclamazione del vincitore.
    A presto.

    • Un’esperienza davvero stupenda, anche se intensa e stancante la consiglierei a tutti! 🙂
      Open è davvero un libro intenso. Quando hai finito di leggerlo sembra che la vita di Agassi sia arrivata alla fine e ti aspetteresti di vederlo su un letto di ospedale pronto a morire. In un certo senso è così, ma si parla della sua vita sportiva. Questo è l’elemento che più mi è piaciuto.
      Grazie mille per il tuo commento 🙂

I Commenti sono chiusi.